Chiamaci subito

081 711 61 18

Procida capitale italiana della cultura 2022: cosa vedere

Il 2022 per Procida sarà un anno particolare. Nel gennaio dello scorso anno infatti l’isola venne dichiarata ufficialmente Capitale Italiana della Cultura 2022. Da quel momento sono iniziati i preparativi per rendere l’isola pronta per questo appuntamento. Si prevedono già centinaia di migliaia di turisti, per i quali sarà possibile accedere a numerose manifestazioni organizzate dall’amministrazione locale. Nello specifico, sono circa 44 i progetti culturali previsti a Procida, spalmati in 330 giorni di programmazioni e 8 spazi culturali. Inoltre, è prevista anche la presenza di 350 artisti.

Se anche tu hai deciso di trascorrere qualche giorno sulla splendida isola della Campania, in questo articolo potrai capire quali sono alcune cose da non perdere assolutamente. Sebbene sia meno conosciuta a livello internazionale rispetto ad Ischia e a Capri, l’Isola di Procida è in realtà un vero e proprio gioiello che non ha nulla da invidiare alle altre due isole. Bellezze naturali, luoghi storici, gastronomia e cultura la caratterizzano in ogni suo angolo. Andiamo a vedere quindi quali sono i posti principali da visitare.

Procida capitale della cultura: i principali eventi da vedere

Come abbiamo già specificato poco fa, l’isola è ormai pronta ad affrontare la grande sfida. Infatti è stato stabilito un programma culturale che avrà luogo durante l’intero anno. Tra gli eventi da non perdere assolutamente ci sono il progetto fotografico Abitare Metafisico di Mimmo Jodice, che consiste nella diffusione di una serie di opere inerenti all’identità di Procida e che avrà luogo nella seconda parte dell’anno tra ottobre e dicembre. A giugno invece si terrà il progetto Restart from future,  un evento che ha come obiettivo la realizzazione di 7 architetture sociali sviluppate con l’aiuto dei bambini. Da non perdere anche la mostra realizzata in collaborazione con il Man I greci prima dei Greci che si terrà invece luogo tra giugno e settembre. Infine, tra maggio e dicembre 2022, verrà realizzata anche una mostra di arte contemporanea intitolata SprigionARTI all’interno del Palazzo D’Avalos.

Belvedere Elsa Morante

Tra le bellezze che vanno assolutamente citate quando si parla di Procida, c’è sicuramente il famoso Belvedere Elsa Morante, un luogo straordinario dal quale poter ammirare un paesaggio mozzafiato. Il Belvedere è posizionato sul promontorio di Punta Pizzaco ed è molto semplice accedervi.

Una volta arrivati si avrà la fortuna di apprezzare un panorama incredibile che si estende dalla Baia di Chiaia fino all’Abbazia di San Michele. Inoltre, se le condizioni meteo lo permettono, sarà possibile vedere anche una parte della città di Napoli, che si estende da Bacoli fino a Miseno.

I musei di Procida

Se l’isola è stata scelta come Capitale della Cultura non è certo un caso. A Procida infatti abbondano luoghi in cui la cultura la fa da padrona, come ad esempio la Casa di Graziella, un museo casa ispirato al romanzo Graziella dello scrittore francese Alphonse De Lamartine. Da non perdere anche il Museo del Mare di Procida, posizionato all’interno del palazzo dell’Istituto Nautico Francesco Caracciolo, fondato nel 1996 a scopo didattico. 

Oltre ai musei, può essere una buona idea visitare anche il Palazzo D’Avalos, che si trova esattamente al centro dell’isola a circa 90 metri sul mare. Si tratta di un piccolo borgo del ‘500, costruito per proteggere Procida dagli attacchi via mare. Infine, bisogna assolutamente visitare anche Casale Vascello, un insieme di abitazioni realizzate nel medioevo, che si trovano fuori dal centro storico dell’isola. 

Le bellezze naturali di Procida

Oltre alla cultura, Procida è conosciuta anche per essere un luogo ricco di natura. L’isola infatti ospita bellezze naturali uniche, a partire dalle sue splendide spiagge, come ad esempio quella del Pozzo Vecchio, che fece da sfondo al film dell’attore partenopeo Massimo Troisi, Il Postino. Da visitare anche la spiaggia Ciraccio e la spiaggia della Chiaia, posizionata di fronte all’isola di Ischia e che si può raggiungere solo attraverso 182 scalini. Tra le bellezze naturali, infine, va menzionata anche l’area marina protetta Il regno di Nettuno, istituita nel 2007. 

Tags :
Consigli
Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Richiedi un preventivo

Chiamaci o contattaci e richiedi subito un preventivo.