Chiamaci subito

081 711 61 18

Nasce un nuovo modo di fare le gite: arrivano le controgite

Le gite scolastiche sono uno degli appuntamenti più amati dai ragazzi in età scolare  e questo perchè non sono solo una pausa delle lezioni, ma anche il momento ideale per viaggiare senza i propri genitori e sentirsi in qualche modo un pò più grandi e indipendenti.

Intorno alle gite scolastiche esistono però non poche polemiche e questo perchè spesso esse si sono rivelate  poco sicure sia in fatto di mezzi di trasporto utilizzati e sia sotto il profilo della grande responsabilità a cui il corpo docente deve far fronte in questi determinati giorni.

Grandi cambiamenti all’orizzonte

Oggi però le cose stanno cambiando radicalmente. Dopo infatti un’attenta indagine  realizzata dalla polizia stradale  che all’interno del suo portale ha immesso dei dati veramente allarmanti, dove solo nel 2017 sono stati riscontarti casi di grosse irregolarità sui controlli dei bus usati dalla scuole per le gite come pneumatici lisci, cinture di sicurezza non funzionanti, fari guasti, specchi retrovisori danneggiati, estintori inefficienti, uscite di sicurezza non agibili, si è dato inizio ad una vera e propria rivoluzione e ci si è posti il quesito della sicurezza che non deve più essere trascurata.

Non si può infatti continuare su questa linea di condotta e mettere a rischio le vite di migliaia i bambini e ragazzi che viaggiano con la scuola con lo scopo di imparare e divertirsi.

Per questo motivo la Polizia per fermare questo tipo di fenomeno che vede l’utilizzo di mezzi a basso costo però pericolosi, ha dettato una sorta di regolamentazione in cui è possibile trovare alcune regole che bisogna rispettare per il benessere di tutti.

La crisi della gita e l’arrivo della controgita

Una altro fenomeno di cui bisogna occuparsi poi per quanto riguarda le gite è il momento di crisi che esse stanno vivendo a casa di alcuni fattori come per esempio quello che riguarda molte famiglie italiane che a causa di un‘indigenza economica in cui vertono, possono avere la difficoltà a pagarle, oppure un altro aspetto riguarda le insegnanti che sempre più spesso preferiscono non dare la loro disponibilità ad accompagnare questi ragazzi in già perchè le responsabilità sono veramente troppe e non è riconosciuto loro alcun tipo di benefit in termini economici.

Per questi motivi e per tanti altri ancora stanno nascendo le controgite ovvero, delle iniziative autonome ideate da un’agenzia di viaggi bresciana che si svolgono durante un ponte, in modo che i ragazzi non perdano giorni di scuola e che hanno sempre un costo contenuto, e dove sono previsti un accompagnatore ogni quindici ragazzi. La particolarità di queste controgite?

Sono in primis visite culturali, ma durante la loro durata sono previste anche feste alla sera, sorvegliate, con dj e animatori, forniti dalla stessa agenzia di viaggi.

Insomma un’idea niente male che siamo sicuri andrà lontano.

 

 

Tags :
Blog
Condividi:
Richiedi un preventivo

Chiamaci o contattaci e richiedi subito un preventivo.