Chiamaci subito

081 711 61 18

Quando sono nati gli autobus?

Viaggiare a bordo di  bus è una delle sensazioni più belle che si possano provare quando ci si sposta per raggiungere nuovi posti e nuove mete. 

Oggi siamo abituati a bus di alto livello, a quelli che rispettano l’ambiente, a basso consumo, super confortevoli dotati di accessori di ogni genere eppure, si sa ogni storia ha sempre un inizio. Ma qual è l’inizio della storia dei bus? Quando è stato inventato il primo e quando ha iniziato il suo percorso fino alla modernizzazione dei mezzi di trasporto che ritroviamo al  giorno d’oggi?

Scopriamolo insieme leggendo questo breve articolo che troverete sicuramente interessante.

La storia

Il primo vero autobus fu brevettato nel 1821 dall’ inglese Julius Griffith e riusciva a funzionare grazie ad un sistema a vapore.  Con l’avvento del primo bus fu  istituito anche il primo servizio di trasporto pubblico extraurbano che permetteva alle persone di potersi spostare con tutta facilità da u posto ad un altro.

La parola “autobus” è composta dai termini auto-mobile e omni-bus (dal latino “per tutti”). Insomma un mezzo democratico pensato per il popolo.

Nel 1825 Gurney Goldsworthy brevettò un autobus che trasportava 15 persone, a 24 km all’ora. Pesava 3 tonnellate, aveva ammortizzatori a molla, due ruote posteriori motrici, due anteriori portanti e una quinta, davanti, direttrice. L’efficienza, però, era limitata per lo scarso rendimento della caldaia. Nel 1827 Walter Hancock migliorò la resa e fra il 1831 e il 1834 produsse diverse vetture con le quali istituì in Inghilterra numerosi servizi di linea fino al 1839. Nacquero così delle  vere e proprie società di autolinee.

 

Concorrenza sleale

I bus però, con la loro presenza,  iniziarono a preoccupare la concorrenza in fatto di trasporti,  ferrovieri  e cocchieri, per fermare l’ascesa dei pullman  col pretesto di un incidente mortale accaduto nel 1839, ottennero leggi che proibivano la circolazione degli autobus.Un vero caso di concorrenza sleale, non c’è che dire. Il progresso, si sa però non si può arrestare, esso infatti riprese alla fine del secolo con l’ arrivo del motore a scoppio. Il primo autobus a motore fu il De Dion-Bouton e fu realizzato nel 1897 e da quel momento in poi i bus hanno iniziato a dominare la scena mondiale e a ritagliarsi la loro fetta di importanza nella complessa sfera dei trasporti.

 Il primo bus in Italia

Anche l’ Italia diventa protagonista di questa rivoluzione nel mondo dei trasporti,  il primo autobus fu costruito  infatti dalla azienda per eccellenza la Fiat  a partire dal 1906.

Tags :
Blog
Condividi:
Richiedi un preventivo

Chiamaci o contattaci e richiedi subito un preventivo.