Chiamaci subito

081 711 61 18

Le chiese più belle della Campania

La Campania è una terra dominata dalla cultura e dall’arte. In ogni città e in ogni paesino è possibile trovare monumenti risalenti ad ogni epoca. In particolare la regione è ricca di chiese e in seguito vedremo insieme una selezione di quelle più belle.

Duomo di Amalfi

Dedicato al patrono della città Sant’Andrea, il Duomo di Amalfi è una cattedrale realizzata con uno stile a metà barocco e a metà romanico. La sua costruzione risale al 987 a opera del duca Mansone I ma la facciata esterna è stata realizzata nel XIX secolo da Enrico Alvino. Per entrarvi bisogna salire una scalinata formata da 62 gradini. All’interno della lunetta posta sul portale maggiore è raffigurato anche un affresco di Domenico Morelli e Paolo Vetri.

All’interno della struttura è conservata anche una cripta con affreschi mentre sull’altare giace la statua di Sant’Andrea di Michelangelo Naccherino e quella di San Lorenzo, realizzata da Pietro Bernini, padre del celebre scultore Gian Lorenzo Bernini.

Chiesa della Madonna delle Grazie di Procida

La Chiesa della Madonna delle Grazie è situata in Piazza dei Martiri sull’isola di Procida. Realizzata in stile barocco, la struttura è stata costruita nel 1679 su richiesta dell’arcivescovo Innico Caracciolo. Sull’ingresso si trova il coro mentre a sinistra c’è una sagrestia, dove è conservata una tela del XVIII secolo con sopra raffigurata l’Immacolata con Santa Lucia e San Gaetano da Tiene.

Sull’altare si trova poi una tela della Madonna delle Grazie, la cui data di realizzazione è sconosciuta, anche se alcune fonti locali la fanno risalire intorno al ‘500. Nel 1924 vennero realizzate anche delle corone per celebrare l’anno di elevazione della struttura a Santuario Mariano. Inoltre nella chiesa si trovano quattro altari dedicati a Santa Maria Goretti, San Francesco d’Assisi, San Giuseppe e alla Madonna Addolorata.

Monastero di Santa Chiara di Napoli

Tra i più importanti complessi monastici della regione, il Monastero di Santa Chiara è una delle mete turistiche più apprezzate in Campania. Ogni anno infatti centinaia di migliaia di persone vengono da ogni parte del mondo per ammirare la struttura. La sua costruzione fu avviata nel 1310 dall’architetto Gagliardo Primario, per poi essere completata nel 1328 e aperta al culto due anni dopo.

Alla fine del ‘700 fu restaurata in forme barocche da Domenico Antonio Vaccaro e Gaetano Buonocore. Durante la seconda guerra mondiale il complesso fu oggetto di attacchi aerei degli alleati, il 4 agosto 1943, che distrusse gran parte dell’edificio. L’evento ispirò anche la canzone napoletana scritta da Michele Galdieri intitolata “Munasterio ‘e Santa Chiara”.

Chiesa di Santa Maria del Soccorso di Ischia

La chiesa è situata sul promontorio del Soccorso ad Ischia ed è circondata dal mare su tre lati. Al suo interno sono conservate numerose opere d’arte, come ad esempio la pala di Sant’Agostino e il crocifisso ligneo. Quest’ultimo, secondo un’antica leggenda, venne trovato da alcuni marinai che, a seguito di una tempesta, cercarono di riparare il manufatto nel convento del Soccorso. Alla fine della tempesta tentarono di portare via il crocifisso ma non riuscivano più a vedere la porta. I marinai decisero quindi di lasciare il crocifisso all’interno della struttura.

Nella Chiesa di Santa Maria del Soccorso ci sono anche una serie di tele con sopra raffigurati marinai in cerca di merce caduta in mare. Nel 1740 venne realizzata anche un’edicola votiva alla Madonna delle Grazie, situata sulla terrazza della Chiesa.

Chiesa della Santissima Annunziata

Una delle poche strutture realizzata in stile gotico penisola sorrentina, la costruzione della Chiesa della Santissima Annunziata risale al XIV secolo. Fu sede del vescovo Michele Natale e cattedrale della diocesi fino al 1818. Verso la fine del ‘900 è stata sottoposta a restauro e dopo circa 20 anni di chiusura, dovuta ai danni riportati a seguito del terremoto dell’Irpinia del 1980, nel 1995 è stata riaperta al pubblico.

Nella chiesa, oltre alle urne di Gaetano Filangieri, sono presenti anche alcune opere, come ad esempio la statua della Vergine con una corona d’oro e pietre preziose. La chiesa è posizionata a picco sul mare ed è spesso scelta dagli sposi come location per il proprio matrimonio.

 

 

Tags :
Curiosità
Condividi:
Richiedi un preventivo

Chiamaci o contattaci e richiedi subito un preventivo.