Chiamaci subito

081 711 61 18

I limiti di velocità della patente D

Per chi volesse intraprendere una carriera da autista di un bus deve sapere che per essere in grado di farlo deve conseguire una patente particolare quella di tipo D. Chi si approccia a conseguirla non solo deve avere delle alte capacità manuali a trasportare mezzi così pesanti, prospettiva della strada, passione per i viaggi,  ma deve avere una profonda conoscenza delle regole in materia di sicurezza stradale che vengono regolate appunto dal codice stradale e che differiscono su alcuni punti a seconda dei mezzi che si guida.La sicurezza in un viaggio è infatti il perno principale. Un autista deve far trasparire la sua professionalità, ha nelle sue mani e nel suo lavoro la vita delle persone che trasporta e di quelle che incontrerà lungo il suo cammino pertanto è fondamentale che egli sia attento e sia informato sui comportamenti da adottare lungo il viaggio.

Le regole del codice della strada

Partiamo col dire che un aspirante autista deve conoscere alla perfezione il Codice della Strada, che come abbiamo accennato in precedenza, subisce delle variazioni a seconda del mezzo di trasporto in questione.  

Il codice della strada ha fissato dei limiti più bassi per gli autobus e gli autosnodati rispetto agli altri mezzi infatti  gli autobus di massa complessiva a pieno carico inferiore a 8 tonnellate hanno gli stessi limiti delle autovetture e dunque la regola è

  1. 50 km/h nei centri abitati
  2. 90 km/h nelle extraurbane secondarie
  3. 110 km/h nelle extraurbane principali
  4. 130 km/h nelle autostrade

Per quelli invece che superano le 8 T i limiti massimi sono così come qui riportati:

  1. 50 km/h nei centri abitati
  2. 80 km/h fuori dai centri abitati
  3. 100 km/h nelle autostrade

Inoltre tutti i bus al di fuori di quelli di una massa inferiore a 8 T devono apporre  nella parte posteriore del bus  due adesivi che indicano le velocità massime consentite nelle strade extraurbane e nelle autostrade. Se infatti non si rispetta questa regola si può incombere in una multa che va dai € 25 a € 99, quindi meglio stare attenti. Per i bus la cui massa supera le 8 t è previsto inoltre il limitatore di velocità, strumento che deve essere impiantato proprio nel bus e che anche in questo caso deve essere funzionante in quanto in caso contrario anche qui si potrebbe incorrere in una sanzione assai salata.

Rispettare i limiti di velocità previsti infatti è una strategia intelligente che farà viaggiare tutti in totale sicurezza, senza problemi e senza spiacevoli effetti collaterali,  perchè uno degli aspetti più belli del viaggio da parte dell’utente è quello di potersi affidare a persone esperte e professionali.

 

 

Tags :
Curiosità
Condividi:
Richiedi un preventivo

Chiamaci o contattaci e richiedi subito un preventivo.