Chiamaci subito

081 711 61 18

Paura di viaggiare? Ecco la soluzione

Per quanto viaggiare sia una pratica molto amata, c’è una  ampia fascia di persone che purtroppo rinuncia a spostarsi perchè affetta dalla paura di viaggiare. Si tratta di un disturbo associato all’agorafobia, che può portare ad evitare di salire su treni,bus e aerei,  ma anche il solo mettersi in coda per i biglietti e tutte le situazioni tipiche di un viaggio, insomma un disturbo non da trascurare e fortemente invalidante per chi ne è affetto.

L’agorafobia scaturisce nell’individuo la paura di sentirsi intrappolati in un determinato contesto come può essere il trascorrere delle ore in un bus o durante un viaggio  in aereo dove non c’è via d’uscita. Il disturbo più frequente in simili casi è scaturito dall’ansia anticipatoria, una vera e propria paura della paura.

Combattiamo la paura, torniamo a viaggiare

Forse non tutti sanno che le persone maggiormente soggette a questo disturbo sono soprattutto le donne. I sintomi più comuni sono giramenti di testa, mancanza di respiro e palpitazioni, tremore, tachicardia,  tutti  segnali tipici  con cui l’ansia si manifesta e dalla quale difficilmente si riesce a controllare.

Di solito chi  soffre  di questa  paura di viaggiare attua comportamenti di negazione del proprio stato pertanto eviterà il più possibile di viaggiare  giustificando le proprie rinunce con spiegazioni razionali. Sicuramente per chi volesse superare questo tipo di problema,e volesse ritornare a viaggiare sa che da solo non può farcela è consigliabile  infatti  ricorrere ad un adeguato supporto psicologico, in aggiunta ad esercizi di rilassamento e meditazione possono essere di grande aiuto.

A questa patologia inoltre si scaturisce soprattutto per chi sceglie  i viaggi in bus un’altra, quella dell‘emetofobia che prevede in chi ne soffre la sensazione di dover vomitare e la paura di essere in pubblico e non poterlo fare. Per combattere quest’ultimo disagio soprattutto in bus è possibile attuare diverse tecniche favorevoli che attenueranno questi fastidi, come per esempio la scelta di sedersi sui posti davanti, reclinare il sediolino, non affrontare un viaggio a stomaco vuoto, evitare di leggere e soprattutto aprire i bocchettoni dell’aria condizionata per respirare meglio.

Insomma perchè rinunciare a viaggiare? La paura deve essere combattuta, cerchiamo di farci forza e di mettercela tutta per lavorare s questo problema, viaggiare è una pratica così meravigliosa che sarebbe un vero peccato non praticarla.

Tags :
Blog
Condividi:
Richiedi un preventivo

Chiamaci o contattaci e richiedi subito un preventivo.